LA SETTIMANA INIZIA ORA!

Ostuni001.JPG“Signore e signori, ancora non c’e’ un governo che piace a me. Se potessi nominarlo è così che vorrei farlo: un ministro del Caffelatte per cominciare bene la giornata, con un Sottosegretario per I Biscotti e uno per la Marmellata; e se toccasse un mattino a un solo cittadino di rimanere senza colazione,via! Il Ministro in prigione. Nominerei, s’intende, un Ministro per i Giocattoli e uno per le Merende, E al posto del Ministro della Guerra io ci metterei quello della Pace… battetemi le mani se il discorso vi piace!”

Ostuni002.JPG

Sono parole di Gianni Rodari nel discorso dedicato ai bambini italiani nel giorno del Primo Giugno, Festa Internazionale dell’Infanzia.

Con Gianni Rodari e i suoi sogni, è terminata la dodicesima avventura della Settimana dei Bambini e delle Bambine del Mediterraneo. Un meraviglioso evento che si fonda su una precisa consapevolezza: la centralità dell’educazione in questo mondo che diventa sempre più insostenibile, discriminante e disumanizzante. In primo piano ci sono stati i bambini e le bambine: un grande sogno, un’impellente necessità. La Settimana dei bambini Ostuni003.JPGdel Mediterraneo di Ostuni si inserisce, volutamente, nella scia delle responsabilità diffuse e delle azioni concrete per il cambiamento, a partire dai bambini e dal “cortile” del Mediterraneo”. Parole del Coordinatore dell’evento, tratte dal progetto fondante, a sottolineare l’emergenza del complesso momento storico e la speranza, concreta, in un mondo migliore. Speranza fortemente condivisa dall’Assessore Moro che, sempre più appassionato, ha mantenuto fede alla promessa fatta a chiusura della scorsa edizione, di una “struttura organizzativa della Settimana sempre più solida e duratura nel tempo”.Ostuni004.JPG

“Rodari e la sua attualità” sono stati il filo conduttore dell’evento, che come ogni anno, grazie al contributo gioioso e appassionato di tanti esperti del settore è stato vivo, dinamico e foriero di un mare di incontri, storie, giochi, libri e danze … fra i bambini italiani e i ragazzi stranieri. Molta la partecipazione da parte delle delegazioni provenienti dal Kurdistan, dall’Albania, dal Burkina Faso, dalla Serbia e dal Kenia. Tassello fondamentale dell’iniziativa è stata l’ospitalità dei ragazzi stranieri all’interno delle famiglie Ostunesi, esperienza rivelatasi fortemente significativa per ragazzi che l’hanno vissuta.

Nelle foto alcuni amici che hanno portato sorrisi, creatività, voglia di vivere ai tantissimi bambini e bambine incontrati durante la Settimana.

GIOCACITTÀ 2010

locandina2010.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SI GIOCA ANCORA!

KALEIDOS promuove il diritto al gioco in Piazza del Popolo a Faenza in occasione della Quarta Edizione della Settimana della Cultura Ludica.

Eventi in programma per mercoledì 26 maggio, sabato 29 maggio e domenica 30 maggio.

Mercoledì 26 maggio

Piazza del Popolo, ore 15.30-19.30

Giocacittà 2010

Giochi, animazioni, creatività per grandi e piccini

Laboratorio di piadina a cura del “Laghetto del Sole”

Giochiamo a pescare a cura dell’Ass. Pesca Sportiva.

Giochi da tavolo a cura degli Alludonati

Ludobus, giochi d’ingegno e truccabimbi

della coop. Kaleidos

ore 17  Spettacolo di burattini (a cura di Serpente Arcobaleno)

ore 18 Spettacolo di giocoleria (a cura di Artisti Distratti)

 

Sabato 29 maggio

Circolo Villa Franchi, vicolo Salita 2, ore 15-23

MARATONA LUDICA

10 ore di giochi da tavolo (a cura della coop. Kaleidos e Ass. Alludonati Faenza) – Info: 366 3203013 (Michele)

Domenica 30 Maggio

Piazzale Agrintesa, via Galilei 15

GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO

Si festeggia in una quarantina di paesi in tutto il mondo per ricordare che il gioco è un diritto sancito dalla Convenzione dei Diritti del Fanciullo (art. 31)

SCARICA IL VOLANTINO CON IL PROGRAMMA