Verso la seconda edizione del Festival Comunità Educante

Mentre procede il percorso di progettazione condivisa del Festival, ecco un breve video per ricordare la grande ricchezza della prima edizione… e proiettarci verso la seconda, che si terrà sempre a Faenza, dall’8 al 15 aprile 2018!

Un ringraziamento speciale agli amici di FLATMIND, Fare Comunità e L’Age D’Or per il prezioso aiuto offerto.

Per seguire gli sviluppi del percorso:
www.festivalcomunitaeducante.it

www.facebook.com/groups/verso.FCE/

Chiunque volesse partecipare alla progettazione del Festival può scrivere a: comunitaeducante2018@gmail.com
.
.

Corpo, testa e cuore… occhio alla formazione!

Sono aperte le iscrizioni per i percorsi formativi promossi da Kaleidos e rivolti ad insegnanti e docenti, riconosciuti dall’Ufficio Scolastico Regionale.

“Stare meglio con se stessi, con gli altri e a scuola” coinvolgendo corpo, testa e cuore: questo l’obiettivo del percorso formativo, che si terrà nella sede Kaleidos in via formicone 1, e dello stage formativo residenziale, che si terrà presso la Casa Benedecia di Chiusi della Verna.

per info e iscrizioni: Milena – 349 8696122 – info@kaleidoscoop.it

occhio alla formazione

Facciamo esplodere la fantasia! Un flashmob contro i petardi e il bullismo

Al termine di un percorso partecipativo che ha visto i bambini e ragazzi del Consiglio Comunale dei Bambini di Cervia protagonisti attivi sia nella individuazione del tema condiviso, che nel linguaggio espressivo attraverso cui affrontarlo, questo è il prodotto realizzato: un flashmob sul tema dei petardi e del bullismo, che qui vedete messo in scena durante la serata dell’incontro finale con il Consiglio Comunale dei “grandi”.

Un grazie speciale agli amici di FLATMIND Video Production per il montaggio della traccia audio che accompagna la recita dei bambini e ragazzi!

POMERIGGI IN CASA KALEIDOS

pomeriggi in casa kaleidos.JPGCari gentirori è con piacere che vi presentiamo le attività educative per il prossimo inverno: laboratori creativi, percorsi di educazione musicale e attività di sostegno didattico e motivazionale nello studio. Presentazione delle attività: giovedì 27 settembre ore 20.45 presso Casa Kaleidos di Via Formicone, 1 a Faenza.

SPAZIO COMPITI

Spazi e tempi dedicati allo svolgimento dei compiti scolastici dei vostri figli con la presenza di educatori qualificati e la disponibilità di sussidi didattici adeguati ad ogni età. Il servizio si rivolge a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni.

 Tutti i giorni da lunedì a venerdì

dalle 14,30 alle 16,30

a partire dal 24 settembre e fino al termine della scuola

con la disponibilità a concordare orari e costi diversi con i genitori in base alle concrete esigenze

Costo giornaliero: 8,00 comprensivo di merenda


 CREATIVA…MENTE!

“Ai bambini non bisogna dare idee già fatte, ma strumenti divertenti che stimolino la curiosità
per capire alcuni aspetti della realtà e per comunicare” (
Bruno Munari)

 Corso base di pittura, disegno e creatività.

Seguiti da un educatore Kaleidos, si muoveranno passi in varie tecniche

artistiche, con il supporto di un ampio ventaglio di materiali.

Da ottobre 2012 a marzo 2013

15 giovedì dalle 16.30 alle 18.00 a partire da giovedì  4 ottobre

Costo dell’intero percorso: € 90,00

Referente: Emanuela – 3314570049

 

TUTOR A DOMICILIO…

Il tutor è una figura educativa che accompagna e motiva allo studio in ore pomeridiane.

Stimola a far acquisire metodo di studio lavorando insieme allo studente con l’obiettivo di colmare le lacune

e di promuovere tutte le sue potenzialità e capacità.

 Il servizio si rivolge a ragazzi da 11 a 16 anni.

Dal lunedì al venerdì dalle ore 14.00 alle ore 19.00

Il tutor è disponibile ad accordare orari diversi da quelli indicati

in base alle esigenze concrete dei genitori

Costo: euro 16 orarie – Referente: Michele – 3663203013

 

RAGAZZI IN SCENA!

I bambini diventano i protagonisti dell’affascinante mondo del teatro.

Il bambino sarà coinvolto sia attraverso un lavoro fisico che pratico, creando

oggetti utili alle rappresentazioni (sagome, burattini e maschere) utilizzando

materiali poveri, ed un impegno inventivo riguardo le scene che saranno elaborate.

Il corso si svolgerà tutti i martedì dalle 17 alle 18,30

Dal 2 ottobre fino a maggio

Il laboratorio sarà diviso in tre fasi:

la prima da ottobre a dicembre, la seconda da gennaio a marzo, la terza da marzo a maggio.

Ogni fase terminerà con una messa in scena del percorso.

E si concluderà con una rappresentazione finale.

Conduttore del percorso teatrale: Alessandro Gentili

Referente per le iscrizioni: Emanuela – 3314570049

 

NOTE DI CHITARRA

Un percorso progettato per insegnare a suonare la chitarra a bambini e ragazzi,

con il sostegno di un insegnante con esperienza.

Tutti i venerdì da ottobre 2012 a marzo 2013

Gli orari sono da concordare con l’insegnante Nicola Dotti

Referente per le iscrizioni: Emanuela – 3314570049

Costo: euro 15 orarie


PERCUSSIONI

Con l’ausilio di una strumentazione adeguata, il percorso ha lo scopo di avvicinare i ragazzi alla musica

e trasmettere loro le nozioni basilari del solfeggio ritmico e le nozioni tecniche per l’approccio alle percussioni.

sviluppando capacità di produzione e ascolto dei suoni e della musicalità.

Insegnante: Manuele Preti – Costo: euro 13 orarie

Tutti i venerdì da ottobre 2011 a marzo 2012, accordando gli orari direttamente con l’insegnante

 

CORSO BASE DI PIANOFORTE

Attraverso un metodo ludico-didattico, si cercherà di avvicinare i bambini all’uso corretto

dello strumento, sviluppando capacità di produzione e ascolto dei suoni e della musicalità.

Insegnante: Elisa Gambi – Costo: euro 15 orarie

Tutti i mercoledì da ottobre 2011 a marzo 2012, accordando gli orari direttamente con l’insegnante

 

Giovedì 27 settembre 2012

Ore 20.45 in VIA FORMICONE, 1 – Faenza

Giornata di presentazione alle famiglie delle attività e dei percorsi educativi di Kaleidos

CHI SIAMO

Kaleidos è una cooperativa che opera da quindici anni nel territorio romagnolo e nazionale

per offrire servizi nel settore educativo e formativo: centri estivi, laboratori nelle scuole,

centri giovanili, formazione di educatori, letture animate, burattini, ludobus.

 

DOVE SIAMO

La segreteria è aperta il mercoledì dalle 15 alle 18

Presso la sede operativa di Faenza in via Formicone, 1

tel. 0546 634652 – cell. 339 3945614 – 3314570049

info@kaleidoscoop.it – www.kaleidoscoop.it

 KALEIDOS Società Cooperativa Sociale

LABORATORI IN FATTORIA

Fattoria2010.JPG“Ai bambini non bisogna dare idee già fatte
ma strumenti divertenti che stimolino la curiosità
per capire alcuni aspetti della realtà e per comunicare”
Bruno Munari

 

Carissimi insegnanti all’inizio del nuovo anno scolastico non posso che invitarvi a prendere in considerazione i laboratori didattici promossi in fattoria e nelle scuole.

Da quest’anno la Cooperativa Kaleidos offre ai  bambini “curiosi infaticabili” un’opportunità nuova per scoprire e vivere il proprio territorio, grazie alla collaborazione con l’azienda  agrituristica “Il Laghetto del Sole”. Questo progetto offre ai bambini la possibilità di riappropriarsi della propria identità culturale. E’ per questo che vogliamo fare vivere ai bambini il loro territorio nelle più ampie sfaccettature di conoscenza e di scoperta.

Viene offerta  l’opportunità di connettere mondi apparentemente diversi e distanti attraverso atelier e laboratori.  Questa nuova sinergia  vuole guidare i bambini nella lettura dei piccoli, grandi prodigi quotidiani spesso invisibili ai nostri occhi distratti… Si vuole offrire un percorso  fatto di suggestioni e sussurri attraverso i segreti della natura, dell’arte, delle parole, della cultura, delle scienze colti con lo sguardo meravigliato, tenero, sensibile… tutto questo per invitare a guardare , ad ascoltare… ad ammalarsi di meraviglia.

Questa nuova sinergia propone concrete prospettive di “avventura”, da intendersi come “aperture al nuovo”, al diverso e quindi anche all’altro. I percorsi tematici possono essere costruiti insieme alle insegnanti per potere rispondere meglio alle esigenze delle singole classi.

I saperi da scoprire vengono declinati nelle seguenti aree di esplorazione:

1) Arte, Natura e Narrativita’

2) Alla scoperta delle Scienze

3) La Cultura Popolare

4) La Cucina e gli Alimenti

 

SCARICA LA BROCHURE FATTORIA ANNO SCOLASTICO 2010-2011

 

SCARICA LA BROCHURE LABORATORI DIDATTICI ANNO 2010-2011

MA TU COME FAI?

Seconda Edizionescuolagenitori2010.JPG

Genitori insieme. Un percorso di formazione condivisa per educare con la testa e col cuore.

Anna e Beppe

Luca, 5 anni e mezzo, spesso, quando è ora di andare a dormire si mette a fare i capricci, dicendo che non vuole, che non ha sonno, che vuole rimanere con i genitori perché ha paura di dormire. Anna, la mamma, tende ad assecondarlo, tenendolo in braccio, finché non si addormenta li in salotto. Beppe, il papà, quando è presente porta Luca nel suo letto, rimanendo un po’ con lui, ma lasciando che poi si addormenti da solo. E spesso Luca si alza con angoscia, torna in salotto e dice piagnucolando:”Non riesco a dormire”…

Scarica la Brochure con programma e calendario degli incontri.

Mara

Come al solito, si è chiuso nella sua camera subito dopo avere pranzato in silenzio. Si è cacciato l’MP3 nelle orecchie, stravaccato sul letto e per lui il mondo non esiste più. E’ qualche mese che Andrea fa così, quasi tutti i giorni. 12 anni compiuti da poco e una scuola che non va. Mara, la mamma, non sa più cosa fare. Quando Giovanni era ancora con loro, un anno fa, Andrea non era così. Ma ora che il padre non è più con loro, Mara le ha provate tutte, ma senza risultati…

Angelo

Avevano fatto un patto. Loredana, 17 anni, avrebbe fatto da baby-sitter a suo fratello sabato sera, mentre Angelo, suo padre, sarebbe uscito con la nuova compagna. Ma ora Loredana entra di botto in camera e dice ad Angelo: “Stasera proprio non posso. Luca fa una festa per il suo compleanno, e me l’hanno detto solo ora. Non posso non andarci”. Angelo sbotta:” E’ già la terza volta che non stai ai patti. Anche io ho una festa e non voglio mancare. E per questo ci eravamo organizzati”…

“Ma tu come fai?”piedibimbo.jpg

Potrebbe essere casa vostra? Forse non proprio così, ma forse nemmeno troppo diversa da così. Essere genitori non è per nulla facile, e non esistono scuole dove ti insegnano ad esserlo. Si impara sulla propria pelle, sulla propria fatica. Ma alle volte è anche terribilmente bello. E spesso passa per la testa di un genitore che se ci fosse qualcuno a cui chiedere:”Ma tu come fai?”, almeno sentiremmo che non siamo soli ad avere quel problema e a non trovare una soluzione. E magari a volte già a raccontarlo si aprirebbero spiragli che non si pensavano.

Vorremo poter offrire ai genitori questa possibilità. Con rispetto, attenzione e professionalità. Vorremmo che raccontando i problemi e i successi, le fatiche e le soluzioni, i genitori possano cominciare a cercare insieme, a confrontarsi, a valorizzare e valutare criticamente le soluzioni possibili, con la mediazione e la professionalità di chi si occupa di educazione.

I contenuti

I temi degli incontri saranno su 4 aree.

1) La capacità del genitore di saper gestire una relazione educativa. Quindi ci confronteremo su:

il ruolo educativo, l’ascolto e alla comunicazione, i confini della relazione, le regole di comportamento, le emozioni vissute nella relazione.

Potranno anche essere affrontate, se offerte dai genitori, tematiche come il rapporto con i media, la violenza, il cibo, il sonno, il sesso, l’uso delle sostanze, ecc.

2) L’uso del gioco e degli strumenti educativi con i propri figli. Sperimenteremo quindi:

il gioco, la narrazione, la recitazione, il divertimento mentale,

3) La terza area è quella relativa ai valori dell’educazione. Cercheremo di sostenere il genitore nell’educare i figli al valore:

della persona, della relazione rispettosa, di un progetto di sé, dell’autonomia, dell’autostima, della capacità critica

4) “Laboratorio di formazione personale”, dove il genitore può “lavorare” un po’ il proprio equilibrio interno, e cercare:

maggiore energia, maggiore coerenza, maggiore consapevolezza, maggiore resistenza a stare nel ruolo genitoriale.

manigenitore.jpgIl programma

Articolato su due livelli:

1) Corso base. Sei incontri quindicinali, da novembre 2010 a marzo 2011, dalle 20,30 alle 22,30, e due domeniche “full immersion” (9-13; 15-18) per un totale di 24 ore. E’ indicato per tutti coloro che vogliono confrontarsi sui “fondamentali” dell’educazione, che possono essere efficaci a tutte le età dei figli. L’iscrizione è per l’intero corso.

2) Corso di approfondimento. Quattro incontri, da Novembre 2010 a Marzo 2011, dalle 20,30 alle 22,30. E’ indicato per coloro che vogliono confrontarsi su argomenti specifici, legati ad una età, un settore, o una situazione educativa. L’iscrizione è per ogni singolo incontro.

Ricordiamo che accanto agli eventi formativi di gruppo ci sarà la possibilità di incontri individuali presso il servizio “Il punto”. E’ un servizio di sostegno nelle scelte, nelle situazioni educative complesse, negli orientamenti per ogni persona che sta affrontando un cambiamento o si trova in un momento di difficoltà… Il servizio è rivolto ad adolescenti ed adulti, ai genitori e ai figli, e si avvale di professionisti delle cooperative Kaleidos e RicercAzione, con competenze psicologiche e pedagogiche.

E possibile accedere al servizio previo appuntamento:

– Coop RicercAzione – Via Castellani, 25 – 48018 Faenza (Ra)

Tel. 0546/25025 – info@ricercazione.comwww.ricercazione.com

– Coop Kaleidos – Via Galilei, 2 – 48018 Faenza (Ra)

Tel. 3393945614 – info@kaleidoscoop.itwww.kaleidoscoop.it

Serata di presentazione del corso

Si terrà Giovedì 18 Novembre 2010 alle ore 20,15 presso la sede Confcooperative di Faenza in via Castellani, 25.

La gestione del corso è a cura delle coop. ve Kaleidos e RicercAzione.

Scarica la Brochure con programma e calendario degli incontri

Infoline

3284186015 (Gilberto) – 3474579639 (Erika)

SCUOLA FORMAZIONE GENITORI – FAENZA

ScuolaGenitoriKaleidos.JPG

Anna e Beppe
Luca, 5 anni e mezzo, spesso, quando è ora di andare a dormire si mette a fare i capricci, dicendo che non vuole, che non ha sonno, che vuole rimanere con i genitori perché ha paura di dormire. Anna, la mamma, tende ad assecondarlo, tenendolo in braccio, finché non si addormenta li in salotto. Beppe, il papà, quando è presente porta Luca nel suo letto, rimanendo un po’ con lui, ma lasciando che poi si addormenti da solo. E spesso Luca si alza con angoscia, torna in salotto e dice piagnucolando:”Non riesco a dormire”…
 
Mara
Come al solito, si è chiuso nella sua camera subito dopo avere pranzato in silenzio. Si è cacciato l’MP3 nelle orecchie, stravaccato sul letto e per lui il mondo non esiste più. E’ qualche mese che Andrea fa così, quasi tutti i giorni. 12 anni compiuti da poco e una scuola che non va. Mara, la mamma, non sa più cosa fare. Quando Giovanni era ancora con loro, un anno fa, Andrea non era così. Ma ora che il padre non è più con loro, Mara le ha provate tutte, ma senza risultati…
 
Angelo
Avevano fatto un patto. Loredana, 17 anni, avrebbe fatto da baby-sitter a suo fratello sabato sera, mentre Angelo, suo padre, sarebbe uscito con la nuova compagna. Ma ora Loredana entra di botto in camera e dice ad Angelo: “Stasera proprio non posso. Luca fa una festa per il suo compleanno, e me l’hanno detto solo ora. Non posso non andarci”. Angelo sbotta:” E’ già la terza volta che non stai ai patti. Anche io ho una festa e non voglio mancare. E per questo ci eravamo organizzati”…
 
“Ma tu come fai?”

Potrebbe essere casa vostra? Forse non proprio così, ma forse nemmeno troppo diversa da così. Essere genitori non è per nulla facile, e non esistono scuole dove ti insegnano ad esserlo. Si impara sulla propria pelle, sulla propria fatica. Ma alle volte è anche terribilmente bello. E spesso passa per la testa di un genitore che se ci fosse qualcuno a cui chiedere:”Ma tu come fai?”, almeno sentiremmo che non siamo soli ad avere quel problema e a non trovare una soluzione. E magari a volte già a raccontarlo si aprirebbero spiragli che non si pensavano.

Vorremo poter offrire ai genitori questa possibilità. Con rispetto, attenzione e professionalità. Vorremmo che raccontando i problemi e i successi, le fatiche e le soluzioni, i genitori possano cominciare a cercare insieme, a confrontarsi, a valorizzare e valutare criticamente le soluzioni possibili, con la mediazione e la professionalità di chi si occupa di educazione.

PERCORSO GENITORI DI FORMAZIONE CONDIVISA

Incontri bisettimanali, da gennaio a giugno, dalle 18,15 alle 20,45, presso la sede dell’Università per Adulti di Faenza, ex I.T.I. c/o Stazione delle Corriere, Viale delle Ceramiche, 25 Faenza. La gestione dei corsi è a cura delle coop.ve Kaleidos e RicercAzione.

SCARICA PROGRAMMA DETTAGLIATO E MODULO DI ISCRIZIONE

LABORATORI DIDATTICI

PROPOSTE LABORATORI SCOLASTICI 2009-2010

 

laboratori_kaleidos_2009-2010.jpgNonostante l’offensiva lanciata dalla Gelmini, che impoverisce terribilmente l’offerta formativa per i nostri alunni tagliando i fondi e cancellando di fatto le compresenze  (il che rende praticamente impossibili tante attività importanti come laboratori, uscite didattiche, etc…)  anche quest’anno tante persone di buona volontà si apprestano a dare il proprio meglio per la crescita umana e culturale degli studenti.

 Quest’anno, la Cooperativa Kaleidos ha preparato un pacchetto di proposte per Laboratori didattici che si sviluppa su tre filoni:

 

il primo è quello dell’Educazione alla mondialità, alla pace e alla interculturalità, che è proposto in collaborazione con Mani Tese e che seguirà il nostro responsabile Michele Dotti;

 

– il secondo è quello dell’Educazione scientifica, coordianto da Fabio Taroni, per arricchire e integrare i temi di didattica delle scienze;

– il terzo è quello dell’Educazione all’arte e all’immagine, con l’obiettivo di rafforzare la creatività del singolo e coordinato da Cinzia Placci.

Questi laboratori non intendono sostituirsi alla scuola, ma sviluppare alcuni temi fondamentali, su cui ogni insegnante potrà facilmente ritornare, in un’ottica interdisciplinare nel corso dell’anno scolastico, secondo le competenze e negli ambiti che gli sono propri.

SCARICA IL LIBRETTO con queste proposte didattiche.