Corpo, testa e cuore… occhio alla formazione!

Sono aperte le iscrizioni per i percorsi formativi promossi da Kaleidos e rivolti ad insegnanti e docenti, riconosciuti dall’Ufficio Scolastico Regionale.

“Stare meglio con se stessi, con gli altri e a scuola” coinvolgendo corpo, testa e cuore: questo l’obiettivo del percorso formativo, che si terrà nella sede Kaleidos in via formicone 1, e dello stage formativo residenziale, che si terrà presso la Casa Benedecia di Chiusi della Verna.

per info e iscrizioni: Milena – 349 8696122 – info@kaleidoscoop.it

occhio alla formazione

Insieme per recuperare la Casa Benedica alla Verna

Casa Benedica 1

Dal 2010 la cooperativa Kaleidos gestisce la struttura “Casa Benedica” a 400 metri dal Santuario Francescano della Verna.

La casa ha dato e da la possibilità di vivere dei “momenti di sosta” dal tram tram quotidiano in una magnifica oasi immersa nel verde, attraverso dei percorsi di formazione ed esperienze di condivisione e di fraternità

Una parte della struttura (circa un terzo di tutto l’immobile) è già funzionante, ma si vuole mettere mano anche alla parte rimanente.
L’opera di recupero è già iniziata, ad opera di molti volontari che a titolo non oneroso, stanno cercando di preservare e conservare tutta l’area esterna e gli interventi di “portata volontaria”: piccola manutenzione, verniciatura, imbiancatura.

verna-verticaleMa ora occorre passare ad interventi più massicci e guardare agli impianti, soprattutto quello idraulico e termico.

20.000 euro è la cifra stimata per mettere mano agli impianti: messa in opera di caldaia termica e di relativa impiantistica termo-idraulica.

Puoi aiutarci?

Abbiamo scelto di rendere pubblico il progetto CASA BENEDICA attraverso “PRODUZIONIDALBASSO”, perché ci ha colpito il sistema di co-produzione che utilizza.

Sostenere il progetto è semplice: basta registrarsi sul sito,  quindi andare sul NOSTRO PROGETTO e  cliccare “sostieni”, indicando il numero di quote (minimo una quota da 80 euro, massimo quante ne volete) e i propri dati.

Non ci sono vincoli e non occorre pagare nulla on-line (è un sistema anche eticamente molto serio); per ora è semplicemente un sostegno al nostro progetto.

Puoi darci una mano? Puoi diffonderlo ad altri amici?

Grazie di cuore.

Aiutaci ad aiutare

La nostra cooperativa sociale si dedica da tanti anni con passione e dedizione a progetti educativi direttamente erogati o in affiancamento ad altre Cooperative, Associazioni, Enti…

banner-5x1000KALEIDOSIl nostro interesse è costante nel porre la persona al centro, nell’obiettivo di coscientizzare i propri valori, talvolta così unici e personali.

I nostri progetti attivi e di prossima attivazione si rivolgono a tutto il settore socio educativo: Centri aggregativi, Case Famiglia, Centri di Formazione Professionale, Centri diurni, e spaziano su più canali comunicativi, dall’arte alle arti, dove l’attività ludica funge da mediatore didattico e culturale.

Sostenere la nostra attività significa appoggiare la qualità dei nostri servizi ed il loro ampliamento. Aiutare un’organizzazione in ascolto dei ragazzi e delle famiglie del territorio è un atto di consapevolezza  del bisogno di comunità che un territorio richiede.

Continua a leggere

KALEIDOS A SEMI DI FUTURO 2013

382328_257989724252750_1781879302_n.jpgSabato 9 e domenica 10 novembre saremo presenti a Semi di Futuro, la Fiera dell’Economia Solidale e del Consumo Consapevole che si tiene a Faenza, presso il Palazzo delle Esposizioni, in Corso Mazzini 92.

Come Cooperativa contribuiremo con uno stand ricco di sorprese: libri, riviste, gadget e giochi di ingegno…

Domenica offriremo anche dei laboratori ludici ed espressivi per i più piccoli.

Inoltre, sempre domenica mattina intorno alle 11, nello spazio “Agorà”, presenteremo il nostro ultimo libro “Educare, amare e saltare nelle pozzanghere“, con la presenza di tutti e tre gli autori.

Vi aspettiamo numerosi!!!

E ADESSO CHE FACCIAMO?

formazione,genitori,cervia,kaleidos,cooperativa,percorso,formativoISCRIVITI

Dopo il grande successo dell’anno 2012, “E adesso.. che facciamo?” raddoppia. Il percorso di formazione per genitori, già proposto nel 2012 dal Comune di Cervia, Assessorato alle Politiche Giovanili, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Kaleidos, raddoppia l’offerta per l’anno 2013, per venire incontro alle richieste dei genitori stessi, emerse nel corso di questo anno.

I percorsi proposti per l’anno prossimo saranno addirittura tre. Il primo sarà rivolto a genitori di bambini dai 3 agli 8 anni, centrato sulle tematiche della vita di tutti i giorni: la gestione delle regole, il valore del gioco, l’educazione al rispetto e alla capacità critica, la comunicazione coi figli, il loro rapporto con la sessualità, la motivazione all’apprendimento, il riconoscimento del loro disagio. 

Il secondo invece sarà indirizzato a genitori di bambini dai 9 ai 13 anni, e prenderà in esame le tematiche specifiche di questa fascia d’età, alle soglie dell’adolescenza: cosa cambia nella comunicazione, come gestire i conflitti, Il cambiamento fisico e il sesso, il ruolo del gioco e i giochi di ruolo a questa età, le sostanze e le compagnie, il rapporto con internet e tv, e infine il cambiamento dei ruoli in famiglia con un figlio che cresce.

Entrambi questi percorsi saranno composti di sette incontri ciascuno con una quota di iscrizione poco più che simbolica. Saranno impegnate le serate del venerdì da gennaio a marzo e da ottobre a novembre, alle ore 20.30 presso il “Centro Risorse Educative e Sociali” di Cervia, in via Pinarella 17.

Il terzo percorso sarà rivolto ai genitori che desiderano consolidare il proprio equilibrio personale in rapporto al ruolo educativo. Si lavorerà sui condizionamenti che la propria esperienza di figli produce sull’essere genitori e sulla gestione delle proprie emozioni di adulti per “ripulire” un po’ la relazione coi figli.

Questo percorso si svolgerà in due week end formativi, uno ad aprile e uno a novembre 2013, presso casa “Benedica” a Chiusi della Verna (Ar). Nella quota d’iscrizione saranno comprese le spese di vitto, alloggio e gestione dei figli.

La peculiarità del corso è l’interazione. Non si tratta infatti di conferenze, ma di incontri in cui i genitori parteciperanno attivamente, insieme a pedagogisti, educatori, esperti di comunicazione educativa, psicologi, per strutturare e affinare una comunicazione più efficace e su misura dei propri figli. E’ previsto perciò un tetto massimo di partecipanti, perchè gli incontri siano efficaci. 

Le iscrizioni saranno aperte a partire dal 25 novembre, fino al 25 dicembre 2012, presso il centro Informagiovani del Comune di Cervia, corso Mazzini 40, e on line ai siti: www.kaleidoscoop.it e www.comunecervia.it/informagiovani/

Il corso è stato reso possibile per il fattivo sostegno del Comune di Cervia, Assessorato alle politiche giovanili e sarà gestito dalla cooperativa Kaleidos di Faenza. 

Per maggiori informazioni – 328.4186015 – Gilberto

Scarica la Locandina

ISCRIVITI SUBITO CLICCANDO NEL LINK QUI SOTTO

E adesso che facciamo?

 

LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA – Seconda Tappa

LabScritturaCreativa.JPGCarissimi lettori, ecco il secondo ciclo di appuntamenti del laboratorio di SCRITTURA CREATIVA condotto da Andrea. Partirà a febbraio. Costo dell’intero percorso: € 72,00. Costo di un incontro: € 9,00. Il laboratorio si svolge presso la sede della COOPERATIVA KALEIDOS – CasaKaleidos in Via Formicone, 1 a Faenza (Ra). Non mancate! Chiedi informazioni a:

info@kaleidoscoop.it o ad

Andrea: 3299331472. Ciao!

Clicca sul volantino per ingrandire il programma

MA TU COME FAI?

Seconda Edizionescuolagenitori2010.JPG

Genitori insieme. Un percorso di formazione condivisa per educare con la testa e col cuore.

Anna e Beppe

Luca, 5 anni e mezzo, spesso, quando è ora di andare a dormire si mette a fare i capricci, dicendo che non vuole, che non ha sonno, che vuole rimanere con i genitori perché ha paura di dormire. Anna, la mamma, tende ad assecondarlo, tenendolo in braccio, finché non si addormenta li in salotto. Beppe, il papà, quando è presente porta Luca nel suo letto, rimanendo un po’ con lui, ma lasciando che poi si addormenti da solo. E spesso Luca si alza con angoscia, torna in salotto e dice piagnucolando:”Non riesco a dormire”…

Scarica la Brochure con programma e calendario degli incontri.

Mara

Come al solito, si è chiuso nella sua camera subito dopo avere pranzato in silenzio. Si è cacciato l’MP3 nelle orecchie, stravaccato sul letto e per lui il mondo non esiste più. E’ qualche mese che Andrea fa così, quasi tutti i giorni. 12 anni compiuti da poco e una scuola che non va. Mara, la mamma, non sa più cosa fare. Quando Giovanni era ancora con loro, un anno fa, Andrea non era così. Ma ora che il padre non è più con loro, Mara le ha provate tutte, ma senza risultati…

Angelo

Avevano fatto un patto. Loredana, 17 anni, avrebbe fatto da baby-sitter a suo fratello sabato sera, mentre Angelo, suo padre, sarebbe uscito con la nuova compagna. Ma ora Loredana entra di botto in camera e dice ad Angelo: “Stasera proprio non posso. Luca fa una festa per il suo compleanno, e me l’hanno detto solo ora. Non posso non andarci”. Angelo sbotta:” E’ già la terza volta che non stai ai patti. Anche io ho una festa e non voglio mancare. E per questo ci eravamo organizzati”…

“Ma tu come fai?”piedibimbo.jpg

Potrebbe essere casa vostra? Forse non proprio così, ma forse nemmeno troppo diversa da così. Essere genitori non è per nulla facile, e non esistono scuole dove ti insegnano ad esserlo. Si impara sulla propria pelle, sulla propria fatica. Ma alle volte è anche terribilmente bello. E spesso passa per la testa di un genitore che se ci fosse qualcuno a cui chiedere:”Ma tu come fai?”, almeno sentiremmo che non siamo soli ad avere quel problema e a non trovare una soluzione. E magari a volte già a raccontarlo si aprirebbero spiragli che non si pensavano.

Vorremo poter offrire ai genitori questa possibilità. Con rispetto, attenzione e professionalità. Vorremmo che raccontando i problemi e i successi, le fatiche e le soluzioni, i genitori possano cominciare a cercare insieme, a confrontarsi, a valorizzare e valutare criticamente le soluzioni possibili, con la mediazione e la professionalità di chi si occupa di educazione.

I contenuti

I temi degli incontri saranno su 4 aree.

1) La capacità del genitore di saper gestire una relazione educativa. Quindi ci confronteremo su:

il ruolo educativo, l’ascolto e alla comunicazione, i confini della relazione, le regole di comportamento, le emozioni vissute nella relazione.

Potranno anche essere affrontate, se offerte dai genitori, tematiche come il rapporto con i media, la violenza, il cibo, il sonno, il sesso, l’uso delle sostanze, ecc.

2) L’uso del gioco e degli strumenti educativi con i propri figli. Sperimenteremo quindi:

il gioco, la narrazione, la recitazione, il divertimento mentale,

3) La terza area è quella relativa ai valori dell’educazione. Cercheremo di sostenere il genitore nell’educare i figli al valore:

della persona, della relazione rispettosa, di un progetto di sé, dell’autonomia, dell’autostima, della capacità critica

4) “Laboratorio di formazione personale”, dove il genitore può “lavorare” un po’ il proprio equilibrio interno, e cercare:

maggiore energia, maggiore coerenza, maggiore consapevolezza, maggiore resistenza a stare nel ruolo genitoriale.

manigenitore.jpgIl programma

Articolato su due livelli:

1) Corso base. Sei incontri quindicinali, da novembre 2010 a marzo 2011, dalle 20,30 alle 22,30, e due domeniche “full immersion” (9-13; 15-18) per un totale di 24 ore. E’ indicato per tutti coloro che vogliono confrontarsi sui “fondamentali” dell’educazione, che possono essere efficaci a tutte le età dei figli. L’iscrizione è per l’intero corso.

2) Corso di approfondimento. Quattro incontri, da Novembre 2010 a Marzo 2011, dalle 20,30 alle 22,30. E’ indicato per coloro che vogliono confrontarsi su argomenti specifici, legati ad una età, un settore, o una situazione educativa. L’iscrizione è per ogni singolo incontro.

Ricordiamo che accanto agli eventi formativi di gruppo ci sarà la possibilità di incontri individuali presso il servizio “Il punto”. E’ un servizio di sostegno nelle scelte, nelle situazioni educative complesse, negli orientamenti per ogni persona che sta affrontando un cambiamento o si trova in un momento di difficoltà… Il servizio è rivolto ad adolescenti ed adulti, ai genitori e ai figli, e si avvale di professionisti delle cooperative Kaleidos e RicercAzione, con competenze psicologiche e pedagogiche.

E possibile accedere al servizio previo appuntamento:

– Coop RicercAzione – Via Castellani, 25 – 48018 Faenza (Ra)

Tel. 0546/25025 – info@ricercazione.comwww.ricercazione.com

– Coop Kaleidos – Via Galilei, 2 – 48018 Faenza (Ra)

Tel. 3393945614 – info@kaleidoscoop.itwww.kaleidoscoop.it

Serata di presentazione del corso

Si terrà Giovedì 18 Novembre 2010 alle ore 20,15 presso la sede Confcooperative di Faenza in via Castellani, 25.

La gestione del corso è a cura delle coop. ve Kaleidos e RicercAzione.

Scarica la Brochure con programma e calendario degli incontri

Infoline

3284186015 (Gilberto) – 3474579639 (Erika)

LUDONAUTI… SI PARTE!

Kaleidos_Corso_Educatori_008.jpgÈ con gioia che sono a presentarvi il corso formativo per LUDONAUTI.
Corso di Formazione Alta e Superiore approvato dalla Regione Emiilia Romagna – Rif. P.A. 2010-894/RER
Un progetto che mi frullava in testa da diversi anni, ma che trova solo adesso, grazie alla progettualità e alla collaborazione con IRECOOP Ravenna, la sua concretezza. In questo percorso, un vero e propiro viaggio tra creatività, ludicità e progettualità, la COOPERATIVA KALEIDOS svolgerà un ruolo formativo importante dando molto spazio al vecchio detto socratico, ma sempre attuale, “Conosci te stesso”. Questa la sfida! Accompagnate alle competenze del “fare e del sapere” oggi, più che mai, dobbiamo riappropriarci dell’essere e del saper stare! Formare delle persone ludiche capaci di stare in questo mondo con creatività, ma senza disprezzare la propria diversità. Lavorare sulle qualità fondamentali e comuni a tutti gli uomini: percepire cose e persone con correttezza ed esattezza, senza essere ottenebrati da pregiudizi; accettare di se stessi sia gli aspetti positivi che quelli negativi, essere consapevoli delle proprie possibilità e dei propri limiti; non essere ripiegati su se stessi, ma protesi verso gli altri; essere felici di stare in compagnia, ma godere infinitamente anche della solitudine; essere capaci di godere della bellezza della natura, apprezzare quanto di buono e di bello la vita offre, non lasciarsi sovrastare dalle preoccupazioni e dalle avversità; essere capaci di provare grandi emozioni e di vivere intensamente le proprie esperienze; essere creativi, senza essere per questo geni, mettere cioè, in quello che fa, impegno, fantasia e originalità.
Che dire…. LUDONAUTI… Non abbiate paura di viaggiare! Per approfondire vi rimando all’articolo: “A.A.A. Cercasi persone ludiche“.
Termine per l’iscrizione: 15 ottobre 2010
Scarica la LOCANDINA e la SCHEDA ISCRIZIONE.