Formarsi Partecipando a Cervia

Dopo i successi delle passate edizioni, in giro per la Regione, arriva anche a Cervia il percorso di formazione “Formarsi Partecipando“, promosso dalla Cooperativa Kaleidos, che da quest’anno gode anche della collaborazione con IRSEF-Italia, Ente accreditato presso il MIUR, grazie al quale gli insegnanti possono ottenere crediti formativi e spendere anche la Carta del Docente.

BANNER-FORMARSI-CERVIA

 

TITOLO:
FORMARSI PARTECIPANDO
Le metodologie e gli strumenti della partecipazione attiva

Date: 30 gennaio, 8-13-20 febbraio 2018 – ore 16,45-19,45

Luogo: Centro Risorse Educative e Sociali, via Pinarella 17, Cervia (RA)

Durata: 12 ore in aula + 13 ore di formazione a distanza (per un totale di 25 ore pari a una Unità Formativa, riconosciute da IRSEF-Italia, ente accreditato presso il MIUR)

Costo: 150 euro

__________________________________

DESCRIZIONE: La partecipazione attiva dei ragazzi appare sempre più chiaramente come la chiave per promuovere un’educazione efficace. Creare le condizioni che possano favorirla, tenendo conto della persona in tutte le sue dimensioni, è la vera sfida del nostro tempo.

__________________________________

OBIETTIVI GENERALI: Fornire agli insegnanti un quadro di metodologie e strumenti per la promozione di un’educazione attiva, volta a favorire una crescita armonica degli alunni, da un punto di vista cognitivo, emotivo, relazionale, spirituale e corporeo.

OBIETTIVI SPECIFICI:
– Potenziare le abilità del docente di ascolto e gestione della comunicazione verbale e non, in condizione di apprendimento.

– Saper individuare le interazioni comunicative che possono interrompere o interferire sulla comunicazione e sulla produzione didattica richiesta e saper intervenire per evitare il problema. Aumentare la capacità del docente di gestire in modo efficace le dinamiche del gruppo classe.

– Sostenere e potenziare nel docenti le strategie operative che aumentino gli spazi di creatività e pensiero divergente all’interno del processo di apprendimento. Aiutare il docente a riconoscere e sostenere le interazioni didattiche in cui la creatività diventa strumento di apprendimento e non solo luogo espressivo di contenuti. Avviare il docente alla progettazione di percorsi didattici ad alto tasso di creatività.

– Avviare il docente a riconoscere il valore didattico della dimensione ludica, sia in termini di potenziamento della motivazione allo studio sia in termini di processo di apprendimento. Far sperimentare percorsi ludico-didattici che possano diventare motivanti per il cambiamento della didattica tradizionale. Avviare il docente alla progettazione di percorsi ludico-didattici da realizzare effettivamente nelle classi.
__________________________________

PROGRAMMA

Il progetto si sviluppa in un percorso di quattro incontri su questi temi:

COMUNICAZIONE E RELAZIONE: i fondamentali della comunicazione educativa applicati alla situazione scolastica; strumenti e metodi per far discutere una classe in modo didatticamente produttivo, riconoscere e smontare interazioni comunicative che tendono a distruggere la comunicazione in classe apprendere l’arte dell’ascolto in classe e potenziare la motivazione dello studente facendo leva sulla gestione della relazione con lui.

CREATIVITÀ E PENSIERO DIVERGENTE: promuovere il pensiero divergente e favorire l’acquisizione di una più matura consapevolezza delle proprie possibilità creative, intese non in senso artistico ma come espressione di salute ed equilibrio dell’individuo, il quale scopre la propria personalità interagendo creativamente col mondo e in tal modo percepisce di poter essere utile e trova il senso del proprio vivere sociale.

LUDICITÀ: mettersi in gioco per star meglio con se stessi e con gli altri. Il valore pedagogico e didattico del gioco. Giocare a cooperare. Apprendere giocando e giocare ad apprendere. Metodologie attive e approcci ludici alla didattica: ludodidattica attività ludiche e attività ludiformi. L’insegnante ludonauta.

ESPRESSIVITÀ: liberare l’immaginazione, ricca di vissuto e competenza emotiva, e renderla al servizio del gruppo con attività di piccolo teatro e maschere che mediano storie collettive e produzioni espressive a più mani.
__________________________________

ÉQUIPE FORMATIVA 

Fabio Taroni: formatore, maestro, pedagogista
Gilberto Borghi: formatore, insegnante, pedagogista clinico
Michele Dotti: educatore professionale e formatore
Emanuela Amodio: formatrice, esperta in metodologie e tecniche dell’educazione attiva
__________________________________

INFO
331.4570049 (Emanuela)

logo-IRSEF-nuovo.

 

Formarsi Partecipando a Ravenna

Dopo i successi delle passate edizioni, in giro per la Regione, torna a Ravenna il percorso di formazione “Formarsi Partecipando“, promosso dalla Cooperativa Kaleidos, che da quest’anno gode anche della collaborazione con IRSEF-Italia, Ente accreditato presso il MIUR, grazie al quale gli insegnanti possono ottenere crediti formativi e spendere anche la Carta del Docente.

BANNER-FORMARSI-RAVENNA

TITOLO:
FORMARSI PARTECIPANDO
Le metodologie e gli strumenti della partecipazione attiva

Date: 12, 16, 19, 26 febbraio 2018 – ore 16,45-19,45

Luogo: Casa delle Culture, Piazza Medaglie D’Oro 4, Ravenna

Durata: 12 ore in aula + 13 ore di formazione a distanza (per un totale di 25 ore pari a una Unità Formativa, riconosciute da IRSEF-Italia, ente accreditato presso il MIUR)

Costo: 150 euro

__________________________________

DESCRIZIONE: La partecipazione attiva dei ragazzi appare sempre più chiaramente come la chiave per promuovere un’educazione efficace. Creare le condizioni che possano favorirla, tenendo conto della persona in tutte le sue dimensioni, è la vera sfida del nostro tempo.

__________________________________

OBIETTIVI GENERALI: Fornire agli insegnanti un quadro di metodologie e strumenti per la promozione di un’educazione attiva, volta a favorire una crescita armonica degli alunni, da un punto di vista cognitivo, emotivo, relazionale, spirituale e corporeo.

OBIETTIVI SPECIFICI:
– Potenziare le abilità del docente di ascolto e gestione della comunicazione verbale e non, in condizione di apprendimento.

– Saper individuare le interazioni comunicative che possono interrompere o interferire sulla comunicazione e sulla produzione didattica richiesta e saper intervenire per evitare il problema. Aumentare la capacità del docente di gestire in modo efficace le dinamiche del gruppo classe.

– Sostenere e potenziare nel docenti le strategie operative che aumentino gli spazi di creatività e pensiero divergente all’interno del processo di apprendimento. Aiutare il docente a riconoscere e sostenere le interazioni didattiche in cui la creatività diventa strumento di apprendimento e non solo luogo espressivo di contenuti. Avviare il docente alla progettazione di percorsi didattici ad alto tasso di creatività.

– Avviare il docente a riconoscere il valore didattico della dimensione ludica, sia in termini di potenziamento della motivazione allo studio sia in termini di processo di apprendimento. Far sperimentare percorsi ludico-didattici che possano diventare motivanti per il cambiamento della didattica tradizionale. Avviare il docente alla progettazione di percorsi ludico-didattici da realizzare effettivamente nelle classi.
__________________________________

PROGRAMMA

Il progetto si sviluppa in un percorso di quattro incontri su questi temi:

COMUNICAZIONE E RELAZIONE: i fondamentali della comunicazione educativa applicati alla situazione scolastica; strumenti e metodi per far discutere una classe in modo didatticamente produttivo, riconoscere e smontare interazioni comunicative che tendono a distruggere la comunicazione in classe apprendere l’arte dell’ascolto in classe e potenziare la motivazione dello studente facendo leva sulla gestione della relazione con lui.

CREATIVITÀ E PENSIERO DIVERGENTE: promuovere il pensiero divergente e favorire l’acquisizione di una più matura consapevolezza delle proprie possibilità creative, intese non in senso artistico ma come espressione di salute ed equilibrio dell’individuo, il quale scopre la propria personalità interagendo creativamente col mondo e in tal modo percepisce di poter essere utile e trova il senso del proprio vivere sociale.

LUDICITÀ: mettersi in gioco per star meglio con se stessi e con gli altri. Il valore pedagogico e didattico del gioco. Giocare a cooperare. Apprendere giocando e giocare ad apprendere. Metodologie attive e approcci ludici alla didattica: ludodidattica attività ludiche e attività ludiformi. L’insegnante ludonauta.

ESPRESSIVITÀ: liberare l’immaginazione, ricca di vissuto e competenza emotiva, e renderla al servizio del gruppo con attività di piccolo teatro e maschere che mediano storie collettive e produzioni espressive a più mani.
__________________________________

ÉQUIPE FORMATIVA 

Fabio Taroni: formatore, maestro, pedagogista
Gilberto Borghi: formatore, insegnante, pedagogista clinico
Michele Dotti: educatore professionale e formatore
Emanuela Amodio: formatrice, esperta in metodologie e tecniche dell’educazione attiva
__________________________________

INFO
331.4570049 (Emanuela)

logo-IRSEF-nuovo.

Formarsi Partecipando a Faenza

Dopo i successi delle passate edizioni, in giro per la Regione, arriva anche a Faenza il percorso di formazione “Formarsi Partecipando“, promosso dalla Cooperativa Kaleidos, che da quest’anno gode anche della collaborazione con IRSEF-Italia, Ente accreditato presso il MIUR, grazie al quale gli insegnanti possono ottenere crediti formativi e spendere anche la Carta del Docente.

BANNER-FORMARSI-FAENZA

 

TITOLO:
FORMARSI PARTECIPANDO
Le metodologie e gli strumenti della partecipazione attiva

Date: 9, 14, 21, 28 febbraio 2018 – ore 16,45-19,45

Luogo: Casa Kaleidos, Via Formicone 1, Faenza (RA)

Durata: 12 ore in aula + 13 ore di formazione a distanza (per un totale di 25 ore pari a una Unità Formativa, riconosciute da IRSEF-Italia, ente accreditato presso il MIUR)

Costo: 150 euro

__________________________________

DESCRIZIONE: La partecipazione attiva dei ragazzi appare sempre più chiaramente come la chiave per promuovere un’educazione efficace. Creare le condizioni che possano favorirla, tenendo conto della persona in tutte le sue dimensioni, è la vera sfida del nostro tempo.
__________________________________

OBIETTIVI GENERALI: Fornire agli insegnanti un quadro di metodologie e strumenti per la promozione di un’educazione attiva, volta a favorire una crescita armonica degli alunni, da un punto di vista cognitivo, emotivo, relazionale, spirituale e corporeo.

OBIETTIVI SPECIFICI:
– Potenziare le abilità del docente di ascolto e gestione della comunicazione verbale e non, in condizione di apprendimento.

– Saper individuare le interazioni comunicative che possono interrompere o interferire sulla comunicazione e sulla produzione didattica richiesta e saper intervenire per evitare il problema. Aumentare la capacità del docente di gestire in modo efficace le dinamiche del gruppo classe.

– Sostenere e potenziare nel docenti le strategie operative che aumentino gli spazi di creatività e pensiero divergente all’interno del processo di apprendimento. Aiutare il docente a riconoscere e sostenere le interazioni didattiche in cui la creatività diventa strumento di apprendimento e non solo luogo espressivo di contenuti. Avviare il docente alla progettazione di percorsi didattici ad alto tasso di creatività.

– Avviare il docente a riconoscere il valore didattico della dimensione ludica, sia in termini di potenziamento della motivazione allo studio sia in termini di processo di apprendimento. Far sperimentare percorsi ludico-didattici che possano diventare motivanti per il cambiamento della didattica tradizionale. Avviare il docente alla progettazione di percorsi ludico-didattici da realizzare effettivamente nelle classi.
__________________________________

PROGRAMMA

Il progetto si sviluppa in un percorso di quattro incontri su questi temi:

COMUNICAZIONE E RELAZIONE: i fondamentali della comunicazione educativa applicati alla situazione scolastica; strumenti e metodi per far discutere una classe in modo didatticamente produttivo, riconoscere e smontare interazioni comunicative che tendono a distruggere la comunicazione in classe apprendere l’arte dell’ascolto in classe e potenziare la motivazione dello studente facendo leva sulla gestione della relazione con lui.

CREATIVITÀ E PENSIERO DIVERGENTE: promuovere il pensiero divergente e favorire l’acquisizione di una più matura consapevolezza delle proprie possibilità creative, intese non in senso artistico ma come espressione di salute ed equilibrio dell’individuo, il quale scopre la propria personalità interagendo creativamente col mondo e in tal modo percepisce di poter essere utile e trova il senso del proprio vivere sociale.

LUDICITÀ: mettersi in gioco per star meglio con se stessi e con gli altri. Il valore pedagogico e didattico del gioco. Giocare a cooperare. Apprendere giocando e giocare ad apprendere. Metodologie attive e approcci ludici alla didattica: ludodidattica attività ludiche e attività ludiformi. L’insegnante ludonauta.

ESPRESSIVITÀ: liberare l’immaginazione, ricca di vissuto e competenza emotiva, e renderla al servizio del gruppo con attività di piccolo teatro e maschere che mediano storie collettive e produzioni espressive a più mani.
__________________________________

ÉQUIPE FORMATIVA 

Fabio Taroni: formatore, maestro, pedagogista
Gilberto Borghi: formatore, insegnante, pedagogista clinico
Michele Dotti: educatore professionale e formatore
Emanuela Amodio: formatrice, esperta in metodologie e tecniche dell’educazione attiva
__________________________________

INFO
331.4570049 (Emanuela)

logo-IRSEF-nuovo.

Creatività, gioia e immaginazione… Educatori in azione!

DICIASSETTESIMA EDIZIONE DEL CORSO
EDUCATORI PER ATTIVITA’ ESTIVE
Creatività, gioia e immaginazione… Educatori in azione!

QUANDO da giovedì 19 e 26 marzo; Giovedì 2, 9 e 16 aprile dalle ore 19,00 alle ore 22.30 – CasaKaleidos – Via Formicone, 1 Faenza

L’essere Creativo, l’essere gioioso, immaginare e continuare a sognare, fanno parte dell’essere costitutivo di ogni persona e diventano modalità espressive e relazionali nel lavoro educativo. Educare oggi… una sfida, una promessa, una speranza…gioia e creatività possono diventare potentissimi alleati nel meraviglioso mondo del servizio verso i più piccoli… ma occorre che i grandi sappiano essere e fare i grandi!

Per Educatori, animatori, insegnanti, operatori sociali, volontari e quanti si dedicano ad attività educativa ad ogni titolo.

Info:
info@kaleidoscoop.it – Emanuela 331 4570049  e  Barbara 331 1013921

Iscrizioni:
questo è il link per iscriversi online

STAGE FORMATIVO KALEIDOS

Clown2012.JPGUN PERCORSO FORMATIVO ALLA SCOPERTA DEL PROPRIO CLOWN INTERIORE

Il clown è il nostro ospite interiore più prezioso. Si può essere clown solo se si è se stessiassumendo la propria umanità e sorridendo di essa. Il clown è il poeta del sorriso, colui che sta dalla parte dell’uomo, dalla parte del cuore.

A chi è rivolto: a tutti quelli che hanno volgia di mettersi in gioco e a coloro che credono nella forza delle relazioni

Quando: 1-2 dicembre 2012. Dalle ore 9.00 del sabato, fino alle ore 18.00 della domenica

Dove: presso la sede della Cooperativa Kaleidos in Via Formicone, 1 – Faenza (Ra)

Formatore: Nicola Suman. Clown dottore e clown viaggiatore. Impegnato da anni nella promozione di una pedagogia del sorriso e nella formazione di bambini, giovani e adulti.

Per informazioni e iscrizioni:

Telefonicamente: Emanuela 331 4570049

Tramite mail: info@kaleidoscoop.it 

 

NATALE CREATIVO

Santa03.jpgFANTASIA E CREATIVITA
che in compagnia dei propri genitori/nonni possano condividere un momento di gioco e confronto:laboratori per bambini e ragazzini h 17.00/h 18.30

05/12 Addobbi Natalizi;
– 06/12 Addobbiamo il Natale con cartoncino e stoffa;
07/12 Giochi da tavolo, ludoteca;
– 08/12 Pasta di zucchero per decorare;
– 09/12 Libri in gioco per leggere e costruire giochi.
 
I bambini possono restare anche senza i genitori, in custodia agli educatori Kaleidos.
Per info Emanuela 3314570049
Vi ricordiamo i nostri altri servizi attivi:
 
 SPAZIO COMPITI con educatori qualificati, per bambini e ragazzini dai 6 ai 14 anni;
 SPECIALE EDUCA-TUTOR figura educativa che accompagna e motiva allo studio;
 ASCOLTA UNA STORIA per bambini 0/6.
FAVOLE IN FAMIGLIA per bambini 0/8. Prossimo appuntamento 11 Dicembre.
 DOMENICA IN FATTORIA letture e laboratorio dalle h 14.30… al Laghetto del sole;
LABORATORI per ragazzi e adulti. Prossimi appuntamenti: 7-14 Dicembre – 
Laboratorio di scrittura creativa “IL GIARDINO DI PAROLE”. Per info Andrea: 3299331472;MONDO.jpg LUDOTECA per ragazzi e adulti, con giochi da tavolo, stuzzicherie e bevande varie 
l’ultimo venerdì di ogni mese, prossimo appuntamento 30 Dicembre;
FORMAZIONEper educatori, animatori, insegnanti e genitori. Prossimi appuntamenti:
13-14-15 Gennaio 2012 IL TEATRO MIGNON in collaborazione con la Federazione Italiana C.E.M.E.A.
 
Su richiesta si organizzano feste personalizzate in Fattoria didattica o presso Casa Kaleidos,con attività di gioco e laboratori.

Per info e prenotazioni: cell 3393945614; 3663203013; 3314570049

info@kaleidoscoop.it

fattoriadidattica@kaleidoscoop.it

www.kaleidoscoop.it

CENTRI ESTIVI 2011

centriestivikaleidos2011.JPGCarissimi genitori, dopo le attività estive 2010, vive, intense e calde che hanno visto la nostra proposta educativa IN FATTORIA, nella PARROCCHIA DI SAN ANTONINO e dei CAPPUCCINI, siamo già pronti per rilanciare con forza una nuova avventura estiva, consapevoli che la partecipazione da voi dimostrata in questi anni è per noi motivo per migliorare le nostre proposte. Quindi, grazie! Grazie a voi genitori, primi educatori dei vostri figli, e corresponsabili, insieme a noi, del difficile, ma meraviglioso compito dell’educare. E, proprio perché collaboratori nell’educazione, ci piacerebbe incontrarvi:

Giovedì 14 aprile 2011

Dalle ore 20.30 alle ore 22.30

Presso la “sala parrocchiale” di San Antonino Faenza – Corso Europa

oppure

Venerdì 15 aprile 2011

Dalle ore 20.30 alle ore 22.30

Presso la “sala sottoteatro” dei Cappuccini Faenza – Via Canal Grande

PER

illustrare la programmazione di questa estate

Durante la serata sarà già possibile versare la quota di iscrizione di € 25,00.

Confidiamo nella vostra presenza: partecipare e fate partecipare amici e conoscenti.

Nota Bene: per velocizzare il momento dell’iscrizione vi chiedo di stampare il modulo di adesione che potete trovare in:

SCARICA IL MODULO DI ADESIONE e di compilarlo in ogni sua parte

 

Potete rimanere aggiornati visitando anche www.kaleidoscoop.it


Nella speranza di rivedervi tutti, salutiamo voi e i vostri figli.

LUDONAUTI… SI PARTE!

Kaleidos_Corso_Educatori_008.jpgÈ con gioia che sono a presentarvi il corso formativo per LUDONAUTI.
Corso di Formazione Alta e Superiore approvato dalla Regione Emiilia Romagna – Rif. P.A. 2010-894/RER
Un progetto che mi frullava in testa da diversi anni, ma che trova solo adesso, grazie alla progettualità e alla collaborazione con IRECOOP Ravenna, la sua concretezza. In questo percorso, un vero e propiro viaggio tra creatività, ludicità e progettualità, la COOPERATIVA KALEIDOS svolgerà un ruolo formativo importante dando molto spazio al vecchio detto socratico, ma sempre attuale, “Conosci te stesso”. Questa la sfida! Accompagnate alle competenze del “fare e del sapere” oggi, più che mai, dobbiamo riappropriarci dell’essere e del saper stare! Formare delle persone ludiche capaci di stare in questo mondo con creatività, ma senza disprezzare la propria diversità. Lavorare sulle qualità fondamentali e comuni a tutti gli uomini: percepire cose e persone con correttezza ed esattezza, senza essere ottenebrati da pregiudizi; accettare di se stessi sia gli aspetti positivi che quelli negativi, essere consapevoli delle proprie possibilità e dei propri limiti; non essere ripiegati su se stessi, ma protesi verso gli altri; essere felici di stare in compagnia, ma godere infinitamente anche della solitudine; essere capaci di godere della bellezza della natura, apprezzare quanto di buono e di bello la vita offre, non lasciarsi sovrastare dalle preoccupazioni e dalle avversità; essere capaci di provare grandi emozioni e di vivere intensamente le proprie esperienze; essere creativi, senza essere per questo geni, mettere cioè, in quello che fa, impegno, fantasia e originalità.
Che dire…. LUDONAUTI… Non abbiate paura di viaggiare! Per approfondire vi rimando all’articolo: “A.A.A. Cercasi persone ludiche“.
Termine per l’iscrizione: 15 ottobre 2010
Scarica la LOCANDINA e la SCHEDA ISCRIZIONE.