Laboratori Kaleidos a Palazzo Milzetti

palazzo milzettiLa Cooperativa Kaleidos ha avviato una collaborazione con Palazzo Milzetti per promuovere laboratori didattici all’interno del suo ricco programma di proposte.

Palazzo Milzetti, Museo Nazionale dell’età neoclassica in Romagna, l’espressione più alta ed integra della civiltà neoclassica, propone la sua attività didattica, che affianca il calendario di appuntamenti e incontri culturali che vi si svolgono abitualmente.

polo musealeÈ disponibile tutto l’anno – dal martedì al venerdì – un servizio di visite guidate gratuite, a cura degli operatori didattici del Museo, rivolto a studenti delle scuole primarie e secondarie.

Dal lunedì al venerdì, il Museo offre la possibilità di partecipare a laboratori didattici all’interno dei suoi spazi, lavorando sull’epoca storica di cui è testimonianza, rivolti a studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

Per saperne di più visita la sezione didattica nel sito di Palazzo Milzetti.

Qui puoi scaricare le proposte di Kaleidos per le scuole.

FESTIVAL COMUNITÀ EDUCANTE

Lo spirito del Festival

L’idea di questo Festival nasce dallo stimolo di un antico proverbio africano che recita:

“Per educare un fanciullo serve un intero villaggio”.

L’intento è quello di portare l’intera comunità faentina e dei comuni limitrofi, per una settimana, a riflettere e mettersi in gioco sul tema dell’educazione, organizzando iniziative con tutti gli attori educativi del territorio e portando anche esperti e formatori da tutta Italia con l’obiettivo di arricchire le competenze di tutti i soggetti coinvolti, mettendo in rete le realtà esistenti e cercando anche nuove sinergie possibili.

Il Festival sarà promosso attraverso molteplici linguaggi espressivi: workshop e laboratori nelle scuole, momenti di formazione con insegnanti, educatori, famiglie… ma anche spettacoli di musica, teatro, cinema, ceramica, pittura ed eventi ludici di piazza!

foto-ludobus-faenza

Riempiremo la città di installazioni creative nell’arredo urbano, attraverso la cosiddetta “fun theory”, che punta sullo stupore, sulla meraviglia e sul divertimento per risvegliare il bambino che c’è dentro ad ognuno di noi e promuovere partecipazione attiva, stimolando riflessioni fra i cittadini.


La cornice del Festival Comunità Educante si rifà al significato originario del termine “educare”, dal latino “ex-ducere”, cioè “tirare fuori”, ovviamente il meglio, di quanto si trova dentro ad ogni persona.

Un’educazione, quindi, non omologante, ma che sappia al contrario fare delle differenze un valore da coltivare con cura.

Vi sono innumerevoli esperienze virtuose a livello locale così come in altre parti d’Italia e anche all’estero che vanno in questa direzione, che abbiamo invitato perché possano essere per tutti spunti di riflessione e ispirare buone prassi educative.

Summerhill School incontra Kaleidos

Grazie alla gentile disponibilità dell’amico Renzo Laporta, in collaborazione con l’Associazione La Lucertola di Ravenna, la Cooperativa Kaleidos offre la possibilità di un incontro straordinario per venerdì 11 settembre, presso la propria sede in via Formicone 1 a Faenza.

Sarà infatti con noi Michael Newman della famosa “Summerhill School” di Leiston, in Inghilterra, per un incontro conviviale sul tema dell’Outdoor Education e un confronto sui modelli educativi utili a a promuovere l’autonomia e il protagonismo dei bambini.

L’incontro inizia alle 17 per concludersi alle 20,30 e sarà accompagnato da un aperitivo e da un buffet offerto dalla Kaleidos.

Vi aspettiamo numerosi, insegnanti, educatori, genitori… cittadini attivi!

info: 333-1554718 (Barbara)

Newman-Kaleidos

Verso una “Comunità Educante”

“Per educare un fanciullo serve un intero villaggio.”

E’ partendo da questo antico proverbio africano che la Cooperativa Kaleidos ha iniziato a ragionare, alcuni anni or sono, sull’idea di promuovere un Festival che portasse l’intera comunità faentina a riflettere e mettersi in gioco sul tema dell’educazione, con l’obiettivo di arricchire le competenze di tutti i soggetti coinvolti, mettere in rete le realtà esistenti e cercare nuove sinergie possibili.

Ora i tempi paiono essere maturi e la Cooperativa ha presentato alla Stampa questo  Festival che sarà rivolto ad insegnanti ed educatori (di cooperative, associazioni, società sportive, scout, parrocchie…) ma anche alle famiglie e ai giovani; in una parola alla cittadinanza tutta!

“Desideriamo condividere con la nostra città -spiega Fabio Taroni– le migliori esperienze con le quali siamo entrati in contatto in questi anni a livello nazionale e anche internazionale.

Sappiamo di poter contare su una comunità che ha una grande ricchezza della società civile, una buona creatività sociale e una storica cultura della solidarietà.

Ma spesso abbiamo assistito ad una eccessiva delega agli enti educativi, ad una frammentazione dell’offerta formativa e al diffondersi di una cultura assitenzialistica che noi non condividiamo.

Da anni infatti, come Cooperativa, siamo impegnati a promuovere una educazione attiva, che coinvolge l’intera persona, nelle dimensioni cognitiva, affettiva,   corporea e  spirituale. Un’educazione maieutica (che sa farsi “specchio” per aiutare a scoprire i propri limiti e talenti), non giudicante, e che vuole essere “bussola”, per aiutare a orientarsi, a cercare e creare significati.”

”Vogliamo promuovere il Festival -chiarisce Emanuela Amodio, presidente della Kaleidos- attraverso molteplici linguaggi espressivi: proporremo workshop e laboratori per le scuole, momenti di formazione per insegnanti, educatori, famiglie…

Ma ci saranno anche spettacoli di musica, teatro, cinema, ceramica, pittura, ed eventi ludici di piazza! Immaginiamo persino installazioni creative nell’arredo urbano, attraverso la cosiddetta “fun theory”, che possano stimolare riflessioni fra i cittadini.

Sognamo una settimana che lasci davvero un segno positivo sul territorio, a livello educativo e culturale.”

educare-comunità

Il Festival “COMUNITA’ EDUCANTE” si terrà nel marzo 2016.
Perché allora lanciarlo fin da ora, con quasi un anno di anticipo?

“Intendiamo avviare un processo partecipativo -ci spiega Michele Dotti– che coinvolga attivamente tutti i soggetti educativi presenti sul territorio nell’elaborazione e organizzazione del Festival. Sarà un processo aperto e plurale, che considera le differenze come un valore imprescindibile.

Come Kaleidos dovremo inoltre contattare e coinvolgere una rete di esperti da tutta Italia e anche dall’estero, così come alcuni importanti Enti educativi nazionali con i quali collaboraiamo, curare la comunicazione del Progetto e coordinare tutte le iniziative (programmazione e svolgimento). Quindi è meglio mettersi al lavoro per tempo!”

Decidendo di sostenere questo Festival educativo, e il processo che condurrà ad esso, l’Amministrazione Comunale dimostra di saper non solo “amministrare” ma anche dare un orientamento alla comunità, facilitando, sostenendo e mettendo in rete i processi virtuosi presenti nel territorio e puntando ad allargare gli orizzonti della comunità.

Info:  info@kaleidoscoop.it – tel. 333 2122538  (Michele Dotti)

Aiutaci ad aiutare

La nostra cooperativa sociale si dedica da tanti anni con passione e dedizione a progetti educativi direttamente erogati o in affiancamento ad altre Cooperative, Associazioni, Enti…

banner-5x1000KALEIDOSIl nostro interesse è costante nel porre la persona al centro, nell’obiettivo di coscientizzare i propri valori, talvolta così unici e personali.

I nostri progetti attivi e di prossima attivazione si rivolgono a tutto il settore socio educativo: Centri aggregativi, Case Famiglia, Centri di Formazione Professionale, Centri diurni, e spaziano su più canali comunicativi, dall’arte alle arti, dove l’attività ludica funge da mediatore didattico e culturale.

Sostenere la nostra attività significa appoggiare la qualità dei nostri servizi ed il loro ampliamento. Aiutare un’organizzazione in ascolto dei ragazzi e delle famiglie del territorio è un atto di consapevolezza  del bisogno di comunità che un territorio richiede.

Continua a leggere

Progetto “Energia” – Cesena risparmia

cesena,energie per la città,energie rinnovabili,fotovoltaico,solare,risparmio energetico,efficienza,educazione ambientale,scuole,kaleidos,michele dotti,lia montaltiAl via a Cesena un importante Progetto per promuovere il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili.

Vi siete mai chiesti, leggendo un fumetto o guardando un film con dei supereroi, quanta energia richiederebbe realmente volare a mille all’ora o correre come un fulmine, o ancora sollevare un palazzo con una sola mano? Probabilmente no. Ma del resto molti di noi non si sono mai chiesti neppure quanta energia occorra per asciugarsi i capelli, cuocere la pasta, o riscaldare il nostro appartamento…

Continua a leggere

KALEIDOS RIPARTE – ATTIVITÀ 2013-2014

Burattini.JPGSono davvero tante le attività formative, educative e culturali che proponiamo a partire dal mese di ottobre presso la CasaKaleidos, sita in via Formicone 1 a Faenza. Proviamo a scoprirle insieme.

Corsi di teatro e musica  –  da ottobre in CasaKaleidos inizieranno i corsi per scoprire l’affascinante mondo del teatro, insieme ad Alessandro Gentili; proseguiranno inoltre gli appuntamenti settimanali con le percussioni insieme a Manuele Preti e con la chitarra, insieme a  Nicola Dotti. I corsi di musica prevedono 28 lezioni (un’ora a settimana) e si terranno a gruppi di 2 bambini. L’orario e il giorno vanno concordati con i maestri.

Continua a leggere

LABORATORIO GRATUITO DI SCRITTURA CREATIVA


scrittura.JPGIL GIARDINO DI PAROLE

“Il giardino di parole” è un laboratorio vero e proprio in cui si sperimenta, si prova, si inventa, si disfa, si gioca. Per addentrarsi in questa avventura dello scrivere non è necessario essere degli scrittori, non è necessario avere conoscenze particolari, non è necessario essere dei linguisti, non è necessario essere insegnanti di italiano, non è necessario essere altro se non sé stessi. Si deve essere solo disposti ad abbandonarsi al gusto dello scrivere, al trasporto della penna che ci trascina, come un aquilone, sopra un foglio, alle storie che custodiamo, alla nostra felicità o alla malinconia, ai nostri affetti, alla nostra vita.

Si scrive sull’onda di stimoli diversi, di sensazioni, di suggestioni, di emozioni.

Si scrive di pancia, con l’emotività, con il supporto dei ricordi, del nostro vissuto delle nostre amicizie, dei nostri amori, della nostra esperienza.

Ogni serata è a sé stante e ha un tema, che sarà la traccia che verrà battuta durante la nostra passeggiata, per cui non è necessario seguire tutti gli incontri. Si può partecipare solo a quelli che interessano di più.

Ogni serata è suddivisa in consegne che non sono altro che uno sviluppo della traccia principale, delle biforcazioni da esplorare di quel sentiero su cui ci stiamo muovendo insieme, in gruppo, ma ognuno con il proprio passo, ognuno con il proprio bagaglio.

Dopo che è stato dato dal conduttore del laboratorio il titolo della singola consegna, si scriverà trascinati dalle suggestioni che esso evoca, senza pensare di dover scrivere bene a tutti i costi, senza preoccuparsi degli schemi grammaticali, senza preoccuparsi di scrivere per forza un testo che abbia un senso oggettivo, senza preoccuparsi di scrivere secondo lo schema che prevede introduzione-svolgimento-conclusione-considerazioni personali, come ci hanno sempre detto che si fa. La vita quotidiana è impostata sugli schemi.

Il laboratorio di scrittura è un angolo nel giorno in cui poterli abbandonare, almeno per qualche ora. La destrutturazione è la chiave che ci porta a divertirci, a emozionarci a raccontare. Con la scrittura si parla di sé, si inventano mondi, paesi, cose, si conosce, si abbandona, si trova, si cerca, si vive. E tutto solo con carta e penna.

SCARICA DEPLIANT SERATA GRATUITA

SCARICA CALENDARIO NUOVO CICLO LABORATORI 2013

VI ASPETTIAMO ALLE ORE 21.00 – IN VIA FORMICONE, 1 – FAENZA (RA)

Presso la sede della COOPERATIVA KALEIDOS

Per Info e iscrizioni: ANDREA DESERIO – cell. 3299331472

DIRITTI BAMBINI A FAENZA

diritti.JPGOgni anno il Servizio Infanzia del Comune di Faenza insieme alle Scuole ed ai Servizi Culturali della città, organizza iniziative gratuite per ricordare e rendere attuale la Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. Anche il Centro per le Famiglie, le Associazioni e le Cooperative del territorio aderiscono a questa ricorrenza, collaborando tra loro per offrire attività gratuite sul tema dei diritti, rivolte a grandi e piccoli insieme. Le iniziative proposte quest’anno offrono attività per bambini e genitori o presentazioni della Convenzione nell’ambito degli incontri programmati. Anche la nostra Cooperativa Sociale Kaleidos è presente con una serie di iniziative. 
In particolare segnaliamo presso la nostra sede di via Formicone, 1 a Faenza: 
29 novembre ore 20.45 “HO DIRITTO A RICEVERE UN ABBRACCIO”. Per genitori. 
6 dicembre ore 20.45 “HO DIRITTO A RICONOSCERE LA QUALITÀ” Per genitori.
15 dicembre ore10-12 “MAGIA DEL NATALE” per bambini 7-13 anni.Laboratorio creativo.
Per saperne di più potete scaricare:

LOCANDINA DIRITTI BAMBINI
PROGRAMMA INIZIATIVE A FAENZA