Laboratori Kaleidos a Palazzo Milzetti

palazzo milzettiLa Cooperativa Kaleidos ha avviato una collaborazione con Palazzo Milzetti per promuovere laboratori didattici all’interno del suo ricco programma di proposte.

Palazzo Milzetti, Museo Nazionale dell’età neoclassica in Romagna, l’espressione più alta ed integra della civiltà neoclassica, propone la sua attività didattica, che affianca il calendario di appuntamenti e incontri culturali che vi si svolgono abitualmente.

polo musealeÈ disponibile tutto l’anno – dal martedì al venerdì – un servizio di visite guidate gratuite, a cura degli operatori didattici del Museo, rivolto a studenti delle scuole primarie e secondarie.

Dal lunedì al venerdì, il Museo offre la possibilità di partecipare a laboratori didattici all’interno dei suoi spazi, lavorando sull’epoca storica di cui è testimonianza, rivolti a studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

Per saperne di più visita la sezione didattica nel sito di Palazzo Milzetti.

Qui puoi scaricare le proposte di Kaleidos per le scuole.

Share via email

L’estate si avvicina, ecco i nostri Centri Estivi!

CRE1 2016

Sta per iniziare un’estate tutta all’insegna dell’avventura per i nostri bambini e ragazzi!
Per riscoprire insieme il piacere dell’esplorazione, la meraviglia della scoperta, la gioia dell’amicizia e la bellezza di viverla in natura…

Saremo in Casa Kaleidos, via Formicone 1 a Faenza, dal 7 giugno al 29 luglio con i bambini dai 6 agli 11 anni.

Dal 4 al 29 luglio al Girasole con i più piccoli, dai 3 ai 6 anni.

E con i più grandicelli, dai 10 ai 14 anni, faremo due settimane itineranti, dal 4 all’8 luglio e dal 18 al 22 luglio.

Questo è il MODULO DI ISCRIZIONE AI CRE 2016, che potete compilare e spedirci via mail all’indirizzo: casakaleidos@kaleidoscoop.it

Per saperne di più venite ai nostri Open Day di presentazione dei Centri Ricreativi Estivi:
- venerdì 6 maggio, dalle 18 alle 19
- sabato 7 maggio, dalle 10 alle 12

Vi aspettiamo numerosi!!!

info: Barbara, 333-1554718 o Emanuela, 331-4570049

Share via email

FESTIVAL COMUNITÀ EDUCANTE

Lo spirito del Festival

L’idea di questo Festival nasce dallo stimolo di un antico proverbio africano che recita:

“Per educare un fanciullo serve un intero villaggio”.

L’intento è quello di portare l’intera comunità faentina e dei comuni limitrofi, per una settimana, a riflettere e mettersi in gioco sul tema dell’educazione, organizzando iniziative con tutti gli attori educativi del territorio e portando anche esperti e formatori da tutta Italia con l’obiettivo di arricchire le competenze di tutti i soggetti coinvolti, mettendo in rete le realtà esistenti e cercando anche nuove sinergie possibili.

Il Festival sarà promosso attraverso molteplici linguaggi espressivi: workshop e laboratori nelle scuole, momenti di formazione con insegnanti, educatori, famiglie… ma anche spettacoli di musica, teatro, cinema, ceramica, pittura ed eventi ludici di piazza!

foto-ludobus-faenza

Riempiremo la città di installazioni creative nell’arredo urbano, attraverso la cosiddetta “fun theory”, che punta sullo stupore, sulla meraviglia e sul divertimento per risvegliare il bambino che c’è dentro ad ognuno di noi e promuovere partecipazione attiva, stimolando riflessioni fra i cittadini.


La cornice del Festival Comunità Educante si rifà al significato originario del termine “educare”, dal latino “ex-ducere”, cioè “tirare fuori”, ovviamente il meglio, di quanto si trova dentro ad ogni persona.

Un’educazione, quindi, non omologante, ma che sappia al contrario fare delle differenze un valore da coltivare con cura.

Vi sono innumerevoli esperienze virtuose a livello locale così come in altre parti d’Italia e anche all’estero che vanno in questa direzione, che abbiamo invitato perché possano essere per tutti spunti di riflessione e ispirare buone prassi educative.

Share via email

Corpo, testa e cuore… occhio alla formazione!

Sono aperte le iscrizioni per i percorsi formativi promossi da Kaleidos e rivolti ad insegnanti e docenti, riconosciuti dall’Ufficio Scolastico Regionale.

“Stare meglio con se stessi, con gli altri e a scuola” coinvolgendo corpo, testa e cuore: questo l’obiettivo del percorso formativo, che si terrà nella sede Kaleidos in via formicone 1, e dello stage formativo residenziale, che si terrà presso la Casa Benedecia di Chiusi della Verna.

per info e iscrizioni: Milena – 349 8696122 – info@kaleidoscoop.it

occhio alla formazione

Share via email

Summerhill School incontra Kaleidos

Grazie alla gentile disponibilità dell’amico Renzo Laporta, in collaborazione con l’Associazione La Lucertola di Ravenna, la Cooperativa Kaleidos offre la possibilità di un incontro straordinario per venerdì 11 settembre, presso la propria sede in via Formicone 1 a Faenza.

Sarà infatti con noi Michael Newman della famosa “Summerhill School” di Leiston, in Inghilterra, per un incontro conviviale sul tema dell’Outdoor Education e un confronto sui modelli educativi utili a a promuovere l’autonomia e il protagonismo dei bambini.

L’incontro inizia alle 17 per concludersi alle 20,30 e sarà accompagnato da un aperitivo e da un buffet offerto dalla Kaleidos.

Vi aspettiamo numerosi, insegnanti, educatori, genitori… cittadini attivi!

info: 333-1554718 (Barbara)

Newman-Kaleidos

Share via email

Facciamo esplodere la fantasia! Un flashmob contro i petardi e il bullismo

Al termine di un percorso partecipativo che ha visto i bambini e ragazzi del Consiglio Comunale dei Bambini di Cervia protagonisti attivi sia nella individuazione del tema condiviso, che nel linguaggio espressivo attraverso cui affrontarlo, questo è il prodotto realizzato: un flashmob sul tema dei petardi e del bullismo, che qui vedete messo in scena durante la serata dell’incontro finale con il Consiglio Comunale dei “grandi”.

Un grazie speciale agli amici di FLATMIND Video Production per il montaggio della traccia audio che accompagna la recita dei bambini e ragazzi!

Share via email

Tutti giovani al Giocacittà 2015

Ritorna la Festa della Cooperazione faentina e come ogni anno noi saremo in Piazza del Popolo con il Giocacittà, in occasione della “Giornata Mondiale del Gioco”.

Potrete trovare giochi di legno, giochi di ingegno, laboratori creativi, animazione, libri sul gioco, storie animate, i giochi di Mario, giochi di una volta e merenda per tutti!

Vi aspettiamo numerosi, giovedì 28 maggio dalle ore 16 alle 18,30, per giocare insieme grandi e piccini…

Perché come diceva George Bernard Shaw:
“Non si smette di giocare perché si invecchia,
ma si invecchia perché si smette di giocare.”

Giocacittà 2015

Share via email

Presentazione dei CRE e di tutte le attività estive Kaleidos

Carissimi genitori siamo a ricordarvi che giovedì 7 e sabato 9 maggio presenteremo le attività di Kaleidos per la prossima estate.

La cornice narrativa che abbiamo scelto quest’anno è quella del viaggio, come metafora della vita, della crescita umana e personale e delle relazioni che esso ci offre lungo il cammino.

La svilupperemo, come sempre, attraverso giochi, laboratori, gite, testimonianze e molte altre attività ludiche e creative.

cre 2015Vi aspettiamo per la presentazione presso la nostra sede in via Formicone 1 a Faenza.

La segreteria è aperta tutti i mercoledì dalle 14,30 alle 16,00 in Casa Kaleidos.

info:
Emanuela – 331 4570049  o  Barbara – 333 1554718

per iscriversi:
MODULO DI ISCRIZIONE ON-LINE

Share via email

Insieme per recuperare la Casa Benedica alla Verna

Casa Benedica 1

Dal 2010 la cooperativa Kaleidos gestisce la struttura “Casa Benedica” a 400 metri dal Santuario Francescano della Verna.

La casa ha dato e da la possibilità di vivere dei “momenti di sosta” dal tram tram quotidiano in una magnifica oasi immersa nel verde, attraverso dei percorsi di formazione ed esperienze di condivisione e di fraternità

Una parte della struttura (circa un terzo di tutto l’immobile) è già funzionante, ma si vuole mettere mano anche alla parte rimanente.
L’opera di recupero è già iniziata, ad opera di molti volontari che a titolo non oneroso, stanno cercando di preservare e conservare tutta l’area esterna e gli interventi di “portata volontaria”: piccola manutenzione, verniciatura, imbiancatura.

verna-verticaleMa ora occorre passare ad interventi più massicci e guardare agli impianti, soprattutto quello idraulico e termico.

20.000 euro è la cifra stimata per mettere mano agli impianti: messa in opera di caldaia termica e di relativa impiantistica termo-idraulica.

Puoi aiutarci?

Abbiamo scelto di rendere pubblico il progetto CASA BENEDICA attraverso “PRODUZIONIDALBASSO”, perché ci ha colpito il sistema di co-produzione che utilizza.

Sostenere il progetto è semplice: basta registrarsi sul sito,  quindi andare sul NOSTRO PROGETTO e  cliccare “sostieni”, indicando il numero di quote (minimo una quota da 80 euro, massimo quante ne volete) e i propri dati.

Non ci sono vincoli e non occorre pagare nulla on-line (è un sistema anche eticamente molto serio); per ora è semplicemente un sostegno al nostro progetto.

Puoi darci una mano? Puoi diffonderlo ad altri amici?

Grazie di cuore.

Share via email

Verso una “Comunità Educante”

“Per educare un fanciullo serve un intero villaggio.”

E’ partendo da questo antico proverbio africano che la Cooperativa Kaleidos ha iniziato a ragionare, alcuni anni or sono, sull’idea di promuovere un Festival che portasse l’intera comunità faentina a riflettere e mettersi in gioco sul tema dell’educazione, con l’obiettivo di arricchire le competenze di tutti i soggetti coinvolti, mettere in rete le realtà esistenti e cercare nuove sinergie possibili.

Ora i tempi paiono essere maturi e la Cooperativa ha presentato alla Stampa questo  Festival che sarà rivolto ad insegnanti ed educatori (di cooperative, associazioni, società sportive, scout, parrocchie…) ma anche alle famiglie e ai giovani; in una parola alla cittadinanza tutta!

“Desideriamo condividere con la nostra città -spiega Fabio Taroni- le migliori esperienze con le quali siamo entrati in contatto in questi anni a livello nazionale e anche internazionale.

Sappiamo di poter contare su una comunità che ha una grande ricchezza della società civile, una buona creatività sociale e una storica cultura della solidarietà.

Ma spesso abbiamo assistito ad una eccessiva delega agli enti educativi, ad una frammentazione dell’offerta formativa e al diffondersi di una cultura assitenzialistica che noi non condividiamo.

Da anni infatti, come Cooperativa, siamo impegnati a promuovere una educazione attiva, che coinvolge l’intera persona, nelle dimensioni cognitiva, affettiva,   corporea e  spirituale. Un’educazione maieutica (che sa farsi “specchio” per aiutare a scoprire i propri limiti e talenti), non giudicante, e che vuole essere “bussola”, per aiutare a orientarsi, a cercare e creare significati.”

”Vogliamo promuovere il Festival -chiarisce Emanuela Amodio, presidente della Kaleidos- attraverso molteplici linguaggi espressivi: proporremo workshop e laboratori per le scuole, momenti di formazione per insegnanti, educatori, famiglie…

Ma ci saranno anche spettacoli di musica, teatro, cinema, ceramica, pittura, ed eventi ludici di piazza! Immaginiamo persino installazioni creative nell’arredo urbano, attraverso la cosiddetta “fun theory”, che possano stimolare riflessioni fra i cittadini.

Sognamo una settimana che lasci davvero un segno positivo sul territorio, a livello educativo e culturale.”

educare-comunità

Il Festival “COMUNITA’ EDUCANTE” si terrà nel marzo 2016.
Perché allora lanciarlo fin da ora, con quasi un anno di anticipo?

“Intendiamo avviare un processo partecipativo -ci spiega Michele Dotti- che coinvolga attivamente tutti i soggetti educativi presenti sul territorio nell’elaborazione e organizzazione del Festival. Sarà un processo aperto e plurale, che considera le differenze come un valore imprescindibile.

Come Kaleidos dovremo inoltre contattare e coinvolgere una rete di esperti da tutta Italia e anche dall’estero, così come alcuni importanti Enti educativi nazionali con i quali collaboraiamo, curare la comunicazione del Progetto e coordinare tutte le iniziative (programmazione e svolgimento). Quindi è meglio mettersi al lavoro per tempo!”

Decidendo di sostenere questo Festival educativo, e il processo che condurrà ad esso, l’Amministrazione Comunale dimostra di saper non solo “amministrare” ma anche dare un orientamento alla comunità, facilitando, sostenendo e mettendo in rete i processi virtuosi presenti nel territorio e puntando ad allargare gli orizzonti della comunità.

Info:  info@kaleidoscoop.it – tel. 333 2122538  (Michele Dotti)

Share via email